Articoli con tag: rifugio

Le Cascate della Vallesinella

028Pensando alle cascate del Parco Adamello Brenta, è immediato il collegamento con le cascate del Nardis, non tutti però sanno che in una zona limitrofa alla Val di Genova ci sono anche le splendide cascate di Vallesinella.

Poco frequentate e conosciute, mostrano ancora il loro lato più selvaggio, con un salto d’acqua inferiore, rispetto alle vicine cascate del Nardis, ma incantevole nel suo sviluppo. La Vallesinella è percorsa da un ramo del fiume Sarca, che sgorga dalle montagne e crea tre incredibili salti d’acqua: le cascate alte, quelle di mezzo e quelle di sotto.

018A seconda della vostra voglia di camminare, potrete scegliere quali cascate raggiungere, oppure potreste valutare di farvi incantare da tutte e tre! Il percorso più semplice e rapido è comunque quello che da Vallesinella vi porta, in 15 minuti di passeggiata nel bosco, alle cascate di mezzo. Arrivati lì potrete poi decidere se continuare in direzione delle cascate di sotto, o se gustarvi un bel pranzetto (o una fetta di torta fatta in casa!) al “Rifugio Cascate”. Per raggiungere quelle superiori, dovete invece procedere in direzione contraria per circa un’ora, ma lo spettacolo ne vale sicuramente la pena!

Per raggiungere Vallesinella, da Madonna di Campiglio seguite la strada di 5 chilometri, a piedi, in bici o in macchina, che corre lungo il versante occidentale del Monte Spinale fino al Rifugio Vallesinella, dove troverete un ampio parcheggio. In estate è in funzione anche un efficientissimo servizio di bus navetta! Vi si può arrivare anche seguendo l’antico sentiero che parte dalla cabinovia Spinale, chiamato “sentiero dell’orso”.

Se amate sentire lo scrosciare dell’acqua e volete lasciarvi inebriare dalle goccioline delle cascate, questo è il posto che fa per voi!

039

Annunci
Categorie: Gironzolando in montagna | Tag: , , , | 1 commento

Camminando verso il Rifugio Segantini

037Il rifugio Segantini si trova in Val Nambrone (nelle Dolomiti di Brenta), a 2373 metri, nel cuore di un panorama mozzafiato. La vista è infatti sulla Cima Presanella (3558 metri), raggiungibile dal rifugio, e l’ambiente circostante è davvero suggestivo. Con poco più di un’ora di cammino si può raggiungere un luogo incantevole, circondato da rocce che contrastano col verde luminoso dell’erba.

Per arrivare prendete la strada che da Carisolo porta a Madonna di Campiglio; prima di raggiungere l’abitato di Sant’Antonio di Mavignola, svoltate in Val Nambrone, seguendo le indicazioni, e raggiungerete un torrente di un azzurro incredibile, nelle vicinanze del Rifugio Nambrone. Da lì parte il percorso dell’acqua, proseguite ancora e raggiungerete un piccolo parcheggio.

Da qui inizia la nostra splendida passeggiata che vi permetterà di ammirare numerose cascate, dove nasce il fiume Sarca, e variopinti fiori. Il primo punto che raggiungerete sarà Malga Vallina d’Amola (mt. 2020), che si presenta in una piccola vallata e vi accoglie col suono dei campanacci delle mucche al pascolo.020

Da lì prendete il sentiero 211, che, in circa 1 ora e 30 minuti (4 km), vi condurrà al rifugio Segantini con una lunga “scalinata” naturale. Il percorso è di media difficoltà, ma la bellezza del paesaggio che vi circonda vi farà dimenticare la fatica. Attraverserete infatti la valle, passando per verdi prati scoscesi e ammirando il fucsia delle azalee, che spicca sulla roccia bianca.

Arrivati al rifugio concedetevi un po’ di meritato relax, l’accoglienza è ottima, da provare il brodo in tazza e il “piatto del rifugio”.

Al ritorno potrete prendere lo stesso sentiero dell’andata (211) oppure, se amate camminare, il percorso ad anello (216), che in 3 ore vi ricondurrà alla partenza passando per il Lago Nero e il Rifugio Cornisello.

Se sognate di perdervi nella natura, cercare marmotte e gustare ottimi prodotti tipici, questo è il percorso che fa per voi! 🙂

Per maggiori informazioni vi rimando al sito del rifugio, dove potrete trovare un’ottima cartina e il fantastico menù che viene proposto: http://www.rifugiosegantini.com/

005

Categorie: Dove mangiare, Gironzolando in montagna | Tag: , , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: